Sui terreni vulcanici delle Isole Eolie capita spesso di imbattersi nel Finocchio Selvatico, chiamato in dialetto “Finocchietto“, una pianta molto profumata, dai numerosi utilizzi in cucina e che aiuta la digestione.

Come riconoscere il Finocchietto e dove raccoglierlo

Il Finocchio Selvatico, o Foeniculum vulgare, è una pianta spontanea e perenne. Il fusto della pianta è ramificato e può essere alto fino a 2 m. Le foglie sono di colore verde ed hanno una forma che ricorda il fieno (da cui il nome foeniculum). D’estate produce piccoli fiori gialli dalla corolla ad ombrello. I frutti della pianta, erroneamente chiamati semi, sono di colore verde e diventano grigi con l’essiccazione. Possiamo trovare il finocchio selvatico lungo tutte le coste delle Isole Eolie ma, in particolare, la pianta predilige gli spazi  soleggiati o a mezz’ombra e si sviluppa su terreni vulcanici e sassosi. Cresce fino a 1.000 metri di altitudine. La raccolta dei fiori avviene appena sono aperti, in genere da metà agosto a settembre inoltrato. I semi (frutti) si raccolgono all’inizio dell’autunno dopo aver seccato i fiori raccolti all’ombra. Le barbe si raccolgono da primavera a autunno inoltrato.

I mille usi in cucina del Finocchietto Selvatico

Salsa al Finocchietto Selvatico di Salina

L’aroma della Finocchietto è molto fresco, fragrante e intenso. In cucina del finocchio selvatico si usano tutte le parti, ossia, le foglie, i fiori, i frutti ed i rametti. I rametti si utilizzano per condire le conserve di olive insieme con peperoncino, aglio e carota. Le foglie o barbe si usano, sia fresche che conservate in barattoli di vetro, per insaporire primi piatti, piatti di pesce, insalate e formaggi. Ma è nella “pasta con le sarde”, che le foglie del finocchio selvatico sono l’ingrediente essenziale. I cosiddetti “semi” si usano soprattutto per aromatizzare alcuni biscotti o nella preparazione di tisane.

I benefici del Finocchietto Selvatico

Il finocchio selvatico ha un potente effetto digestivo ed è anche un eccellente antispasmodico. Bere una tisana di semi di finocchio selvatico, dopo un pasto abbondante, aiuterà la digestione. Il suo utilizzo è consigliato anche nei neonati, poiché allevia le coliche intestinali.

Curiosità

L’espressione “farsi infinocchiare” deriva dall’abitudine dei viticoltori di offrire del finocchio a chi volesse acquistare del vino. Il finocchio contiene sostanze aromatiche che modificano leggermente la percezione dei sapori, rendendo saporito l’assaggio del vino anche se di qualità scadente o prossimo a diventare aceto.

ACQUISTA ORA

Potrebbe interessarti anche…

Capperi e Cucunci, Differenze

Capperi e Cucunci, Differenze

I Cucunci posseggono proprietà molto interessanti per il nostro organismo e praticamente nessuna controindicazione. Magnifici per condire la pasta, per accompagnare il pesce e la carne, il bocciolo ancora chiuso della pianta del cappero è una vera e propria eccellenza...

leggi tutto

contatti

Eolie Shop
Sicily Online S.R.L.S

info@eolieshop.it
ordini@eolieshop.it

Tel. +39 391 124 3050
P.iva: 01897040893

0
Il tuo carrello
Wishlist 0
Continue Shopping
EolieShop
× Ciao! Come posso aiutarti?